Macron: grandi doti ma scarsi risultati

Di Alberto Benzoni A differenza di quanto si racconta nelle fiabe, alla nascita di Emmanuel Macron, non c’erano fate cattive, magari perché non invitate. Presenti solo fiabe buone, tutte intente a garantirgli le doti necessarie ad assicurargli i più luminosi destini politici. Competenza in tutto, transito rapido e preventivo in tutti luoghi del potere: Ena, […]

Haftar, ovvero un eroe del nostro tempo

Di Alberto Benzoni Chi è il generale Haftar ora (autonominatosi) maresciallo? A suo dire, l’uomo del destino, quello che scende nell’arena rispondendo agli appelli del suo popolo. Diciamo, modello De Gaulle. Con una piccola differenza però. Perché il capo della Francia libera il suo ruolo se l’era costruito tutto da solo e a partire da […]

Elezioni di Primavera

Ovvero, il partito americano e gli altri Di Alberto Benzoni Nel corso di questa primavera, e prima delle elezioni europee, saranno chiamati al voto i seguenti paesi: Ucraina il 31 marzo, Israele il 6 aprile, India 11 aprile (e settimane seguenti), Finlandia 14 aprile, Macedonia 21 aprile, Spagna 28 aprile, Lituania 12 maggio, e, infine, […]

Francia Macron – Italia Macron

Di Alberto Benzoni In questi giorni il nostro governo sta lottando disperatamente per evitare l’avvio della procedura di infrazione: in un contesto in cui condanna e/o sospensione della medesima sembrano giocarsi sul filo di uno zero virgola in più o in meno. E di fronte ad un consesso, quello dell’eurogruppo, in cui prevalgono i partigiani […]

Il Global Compact e l’Italia

Di Alberto Benzoni Quella sul “global compact” è una delle tante risoluzioni dell’Onu basate sul richiamo ai principi e agli obbiettivi comuni che dovrebbero ispirare, negli interessi dell’umanità, i rapporti tra i popoli e le nazioni. Se ne contano decine e decine, sugli argomenti più svariati -dal disarmo al controllo degli armamenti, dalla difesa delle […]

Il Franchismo dal volto umano e l’Europa

Di Alberto Benzoni Il risultato delle elezioni in Andalusia è stato pessimo. Ma forse ancora peggiore, almeno in prospettiva, l’interpretazione che ne ha dato l’Europa. O meglio gli ambienti di Bruxelles e gli organi di stampa che ne propagano gli orientamenti.     Questi ci invitano a concentrare la nostra attenzione sul successo di Vox, […]