dicembre 1, 2018

Una volta ero europeista

Di Giuseppe Giudice Nel 1929 Leone Trotzky scrisse a favore degli Stati Uniti Socialisti d’Europa come prospettiva. Dicono che anche Otto Bauer era favorevole a questa prospettiva (ma non ci sono fonti documentali) …l’iper-liberista Hayek invece nel 1939 presentò uno scenario opposto: quello di un federalismo minimalista che avrebbe dovuto portare allo “stato minimo” a livello nazionale e lasciare l’Europa …

Continue reading
novembre 19, 2018

Da quale pulpito: Fascismo si, Fascismo no

Di Santo Prontera Fascismo sì, fascismo no. Da un po’ di tempo in qua si è scatenata una guerra politico-mediatica a base di siluri pesanti: accuse di fascismo nei confronti di Lega e M5S. L’argomento, in realtà, non è nuovo. Periodicamente è stato usato come arma dialettica, per screditare l’avversario con una forzatura di toni e contenuti. Troppo spesso l’uso …

Continue reading
ottobre 27, 2018

Questa Europa: stranamente cara alla Sinistra

Di Santo Prontera   Questa Europa, quindi, come ribadito più volte, non è democratica, bensì oligarchica. È frutto del successo malsano che ha avuto la reazione al trentennio democratico. Quel periodo era caratterizzato da politiche elaborate dallo Stato democratico e finalizzate alla crescita, alla piena occupazione, al benessere diffuso, allo Stato sociale. Tutti obiettivi raggiunti. Poi sulla società si è …

Continue reading
ottobre 25, 2018

Un quesito cruciale: quale Europa?

Di Santo Prontera Anche sulla base di quanto precede, è chiaro che, dalla sua fondazione, avvenuta nel dopoguerra, l’Europa unita ha attraversato due fasi: una, che doveva essere sviluppata in forme sempre più complete, è stata quella in cui gli Stati erano soci che operavano nel reciproco interesse, e per questo sono riusciti a generare un crescente sentimento europeistico; l’altra …

Continue reading