Maggio 4, 2019

Il partito dell’amore

Di Alberto Benzoni Ovvero, lo zingarettismo come fase suprema del veltronismo. Dal Pd, come si sa, c’è da aspettarsi di tutto o, detto in altro modo “di nulla”. Ciò premesso, occorre prendere atto che, nella versione zingarettiana, il Nostro si è superato. Come arco di forze di riferimento il “da Macron a Tsipras”. Un vero e proprio falso in atto …

Continue reading
Maggio 2, 2019

Macron: grandi doti ma scarsi risultati

Di Alberto Benzoni A differenza di quanto si racconta nelle fiabe, alla nascita di Emmanuel Macron, non c’erano fate cattive, magari perché non invitate. Presenti solo fiabe buone, tutte intente a garantirgli le doti necessarie ad assicurargli i più luminosi destini politici. Competenza in tutto, transito rapido e preventivo in tutti luoghi del potere: Ena, banca Rotschild e governo Hollande. …

Continue reading
Aprile 30, 2019

Haftar, ovvero un eroe del nostro tempo

Di Alberto Benzoni Chi è il generale Haftar ora (autonominatosi) maresciallo? A suo dire, l’uomo del destino, quello che scende nell’arena rispondendo agli appelli del suo popolo. Diciamo, modello De Gaulle. Con una piccola differenza però. Perché il capo della Francia libera il suo ruolo se l’era costruito tutto da solo e a partire da zero, mentre il Nostro è …

Continue reading
Marzo 29, 2019

Elezioni di Primavera

Ovvero, il partito americano e gli altri Di Alberto Benzoni Nel corso di questa primavera, e prima delle elezioni europee, saranno chiamati al voto i seguenti paesi: Ucraina il 31 marzo, Israele il 6 aprile, India 11 aprile (e settimane seguenti), Finlandia 14 aprile, Macedonia 21 aprile, Spagna 28 aprile, Lituania 12 maggio, e, infine, Belgio 26 maggio, in corrispondenza …

Continue reading