La gratitudine del Popolo italiano verso la classe operaia segnerà il futuro del Paese.

Le fabbriche rimarranno aperte anche durante il blocco dell’Italia: ancora una volta, come nel ’44 e nel ’45, quando furono salvati gli impianti del nord dalla furia distruttrice dei tedeschi in ritirata, la classe operaia si caricherà nuovamente sulle spalle il compito di salvare l’economia dell’Italia, dimostrando a tutti di essere sempre l’unica vera classe dirigente reale unitaria del Paese.

Questo che sta accadendo ricostruirà una vera centralità sociale e politica del mondo del lavoro rispetto ai traditori del mondo finanziario e bancario, e ai distruttori dell’economia reale.

Che nessuno se lo scordi passata la crisi. Soprattutto a sinistra.

(foto: Contropiano)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>