di Franco Bartolomei,

coordinatore nazionale Risorgimento Socialista

State tranquilli uomini d’ordine, mentori di sistema, reggicoda del politically correct interpretato a perfezione da PD e centrodestra, e riformistucci preoccupati per le sorti future di un sistema politico che regge a perfezione il giogo imposto al paese dal sistema Euro-Maastricht.


Non cantate vittoria , perché il quadro descritto dalla Cassazione su Mafia Capitale è molto più grave di come i pennivendoli stamane lo descrivono sui giornali di sistema .

“Mafia Capitale ” non integra la fattispecie dell ‘art 416 bis ( Associazione Mafiosa) perché il sistema politico romano non ha subito ricatti o coercizioni dalla struttura criminosa organizzata e diretta dal duo Buzzi / Carminati, ma ,al contrario, ha liberamente integrato e cooptato la loro associazione criminosa nella sua gestione amministrativa di un insieme di settori affidati alla politica locale (comunale e regionale), per mera scelta di utilità politica, per convenienza finanziaria, e per consolidare la gestione del consenso sul territorio, senza creare quindi una associazione di interessi con una aspettativa di irreversibilità garantita dal ricorso ad una violenza sistemica strutturale alternativa e contrastante i poteri dello Stato.

Questo significa che il processo degenerativo del sistema politico è molto più autoprodotto, avanzato e pericoloso, di quanto poteva sembrare descrivendo i fatti di Mafia Capitale come un attacco esterno della criminalità alla gestione amministrativa della città e della regione ,secondo lo schema penale del 416 bis

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>