Di Fabio Cannizzaro

La lotta al razzismo, all’intolleranza etnica e sociale è una elemento politico ma anche culturale e sociale.

I migranti sono stati trasformati scientemente in un “parafulmine” su cui scaricare le conseguenze di un disagio sociale crescente.
Anche individui che tradizionalmente votavano a sinistra hanno accettato e sostenuto questa lettura riduttiva e ultra-semplificata.
Di tutto ciò si è avvantaggiato e si avvantaggia il nazionalismo e le sue frange razziste.
La pseudo retorica sociale della Lega o di altre forze politiche è volta solo a conquistare consenso, nulla importa concretamente loro della dimensione sociale della crisi né tanto meno hanno intenzione di aggredire le sue cause strutturali né tanto meno sono interessati realmente a trovare soluzione alle sue “conseguenze” sociali.
In tutto ciò, il progressismo, certa sinistra hanno perso, da tempo, la loro capacità di rappresentanza sociale e di egemonia culturale sulle classi popolari non vogliono o non sanno contrastare questo clima di paura indotta fin qualche volta, attraverso qualche loro leader, attuale o futuro, arrivare a rincorrere, spesso, le destre su questo melmoso campo.
Tutto ciò ha contribuito a creare nel Paese, da Sud a Nord, un clima razzista.
Il socialismo di sinistra, Risorgimento Socialista che lo rappresenta, può e deve concorrere a dare risposte adeguate ad un fenomeno sempre più preoccupante e lo deve fare a volto aperto, non sono ammesse titubanze o tatticismi. Del resto, appare chiaro a tutti, una nostra posizione in materia meno che lineare non solo non sarebbe comprensibile ma andrebbe, cosa ben più grave, contro la nostra tradizione e i nostri valori.
Occorre, quindi, che Noi si contribuisca, con altre forze sociali e politiche, di sinistra e no, a creare un clima sociale contrario alla strisciante, diffusa “propaganda” razzista.
Occorre farlo in tutti i modi immaginabili, attraverso manifestazioni, dibattiti e a quanto altro utile ad affermare democraticamente le ragioni dell’antirazzismo, che sono il cemento della Democrazia, della nostra Costituzione democratica e repubblicana.
Socialismo Sempre!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>