I socialisti con Melenchon presidente

Comunicato del Risorgimento Socialista sulle perquisizioni svolte a danno di Jean Luc Melenchon e altri dirigenti della France Insoumise

Il Risorgimento Socialista denuncia l’aggressione giudiziaria al compagno Melenchon ed a France Insoumise.

Il compagno Melenchon ha subito ieriier parte della polizia francese una perquisizione domiciliare. Stesso trattamento e toccato al suo partito ” France Insoumise” , che ha subito una perquisizione nella sua sede nazionale, nell’ambito di una indagine su un presunto uso indebito dei fondi stanziati dal parlamento europeo quale dotazione per le spese del rispettivo gruppo politico del parlamento europeo.

Una accusa semplicemente ridicola diretta solo a bloccare il più agguerrito oppositore di sinistra del sistema UE /Euro /Maastricht .

Eccola qua la dittatura … quella vera.

Il tallone di ferro del sistema finanziario e delle tecnocrazie autotitarie che ne attuano le sue logiche stringenti ed i suoi dettami di modello e di indirizzo, colpisce chi cerca di contrastare sul terreno politico questo assetto di governo mondiale.

Attaccano ora il nostro compagno Melenchon, così come prima di lui hanno fatto in Sud America con il compagno Lula, che guidava il Brasile fuori dalla sfera di influenza nord americana e contro il sistema del governo finanziario del sistema bancario mondiale e del capitale multinazionale.

Tutti coloro che contrastano il sistema devono essere messi in condizione di non nuocere. Con tutti i mezzi, meglio ancora se con gli apparati giudiziari di stato.

E ancora una volta spuntano fuori a comando la storiella dei finanziamenti alla attività politica.

È un vecchio sistema, collaudato, per far fuori gli oppositori del sistema.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>