Di Gaetano Colantuono

 

 

Orologi che scorrono

orologi che picchiano

orologi che segnano lo scacco

            lo scarto

            lo scoccare di 1 nuova fase

di vita

di tempo solare

fra ricordi e progetto

fra nostalgia e attese

fra pensieri speranze e paure

paure paure paure

e utopie

che vengono da lontano

e non si fermeranno

Orologi a più piani

orologi sfasati

campane antiche

            rintocchi inauditi

che il vento ha portato

            da chissà dove

e pochi hanno avvertito.

            Si tratta forse del segnale

convenuto

e poi dimenticato,

perduto per strada dal pellegrino

            divenuto turista?

Orologi che indicano il tempo,

orologi senza tempo,

orologi di 1 tempo senza senso

            per il fratello sfruttato

trascurato

            per la sorella reificata

merce di scambio

merce di furto

merce di marketing

privato

pubblicitario

omologante

solitudinario

            per 1 eterno presente

che è fallimento

1 mezzo compromesso

1’esistenza “a progetto”

1’esistenza senza progetto.

Orologi che ritornano al tempo

orologi che non regolano il tempo

orologi che proclamano

            il tempo è questo,

il mondo è solo questo, la nostra storia è adesso,

non abbiamo vita da perdere

invano

            non la nostra

            e neppure quella di ogni dannato

da ogni “libero mercato”

di ogni innocente imbrattato

di ogni compagno sconfitto

licenziato processato incarcerato

processato processato processato

di ogni umano umiliato.

Orologi che fremono

orologi che attendono

orologi che battono

            come tamburi di rivolta

            come onde radio

volano sui mari e raggiungono

silenzi operosi

lotte dimesse

sentimenti di riscatto

che vengono da lontano

            e non si fermeranno

18-01-2006, pomeriggio, domi

Prima pubblicazione in Comitato Verità e Giustizia per Genova (a cura di), Genova, luglio 2001: io non dimentico, Ed. EsseZeta-Arterigere, Varese 2006, pp. 11-13.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>