Candidato sindaco per Vicenza: Filippo Albertin

 

 

Classe 1975, sposato e residente a Vicenza, Filippo Albertin è un organizzatore culturale, musicista, compositore e didatta. Dopo gli studi classici ed economico aziendalistici, parallelamente alla formazione conservatoriale in pianoforte sotto la guida del Maestro Franco Angeleri, si è dedicato interamente alla convergenza tra management organizzativo e problem solving creativo, formandosi in importanti realtà milanesi (tra cui Createca e ManagerZen) a fianco di consulenti internazionali del calibro del francese Hubert Jaoui (GIMCA). Politicamente aderisce a Risorgimento Socialista di cui è membro iscritto.

Esperto di empowerment e gestione delle organizzazioni, ha maturato una forte e approfondita conoscenza delle dinamiche all’interno delle pubbliche amministrazioni (Assemblea di Area Tematica Associazioni di Padova, Comitato Organizzatore Marcia della Pace e Concerto per la Pace), e ricoperto ruoli in importanti realtà associative (presidenza 2012-2014 Perilmondo Onlus, co-fondazione associazione culturale giovanile L’Osteria Volante, responsabile didattica musicale in Laboratorio Artaud centro di ricerca teatrale, direzione artistica musicale in Remake Centro Culturale Cinematografico). Vasta è anche la sua esperienza nel campo della cooperazione internazionale, sviluppata in seguito alle numerose progettualità in collaborazione con l’ufficio Pace e Diritti Umani del Comune di Padova, così come dell’organizzazione di eventi e progetti in ambito artistico, formativo e sociale a vasto raggio.

Come direttore artistico, esecutore musicale, compositore di musiche originali e responsabile della formazione attoriale ha collaborato attivamente con registi e musicisti di spicco del territorio veneto, nella realizzazione e messa in scena di oltre cinquanta spettacoli andati in scena con successo anche oltre i confini regionali. Nel ruolo di professore di musica, pianoforte e tastiere, collabora attivamente con l’ente Sound Society – Bacchiglione Beat nell’organizzazione di corsi ed eventi. Come pianista, ha all’attivo svariati spettacoli e progetti culturali tra musica e storia d’Italia (specie intorno alla memoria storiografica italiana dai primi del Novecento alla Seconda Guerra Mondiale) in collaborazione con importanti cantanti e autori del territorio veneto.

Parallelamente ai suoi interessi professionali, si è dedicato anche al giornalismo sia musicale che politico, ed è esperto di applicazioni creative della tecnica grafica delle sketchnotes, alla quale ha dedicato un libro. Convinto della necessità sempre più marcata di un forte e strutturale cambiamento nella politica italiana, ha aderito a Potere al Popolo dalla sua fondazione, condividendone appieno gli ideali e il programma.

Fonte: Potere al Popolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *