Storie di decadenza a sinistra: lavoro nero e festa dell’Unità

 

Renzi cameriere festa Unità

Renzi serve la pizza alla Festa dell’Unità

 

In un recente video, molto emozionale, il Partito Democratico ha voluto attualizzare uno dei momenti più iconici della Storia degli ex PCI, le Feste dell’Unità.

Le Feste dell’Unità hanno però dovuto subire nel tempo l’onta di venire “messe in soffitta”, per non urtare l’anima ex DC del Partito: è stato proprio Renzi, in un gesto simbolico di apertura alla sinistra a rilanciarle.

Ma il brand non basta, quando mancano i contenuti e lo spirito che furono alla base di quella straordinaria esperienza di generosa militanza: e quest’anno, dopo che gli strappi a destra di Renzi con la Storia del movimento operaio italiano sono diventati fin troppo palesi, le Feste dell’Unità si sono spesso trovate a corto di volontari e con dibattiti desolantemente vuoti.

In quest’articolo di Manuele Serventi Merlo, vi riportiamo un episodio triste, accaduto alla Festa dell’Unità di Genova, che ci da il segno di quanto le Feste siano ormai in difficoltà: specchio di un Partito che nemmeno la brillante comunicazione di Proforma riesce a mascherare.

 

renzi-unità-bologna-fatto quotidiano

Stefano De Grandis/LapresseBologna 7/9/2014Festa dell’unità PDMatteo Renzi saluta la festanella foto: Matteo Renzi

 

STORIE DI ORDINARIA DECADENZA A “SINISTRA”

Un altro segno dei tempi ci viene questa volta da Genova. Secondo quanto riporta il quotidiano online locale GenovaToday, in una serie di controlli per il contrasto del fenomeno del lavoro nero da parte degli organi preposti, sarebbero risultate delle irregolarità persino alla Festa dell’Unità che si sta svolgendo in questi giorni al Porto Antico della Città Marinara.

Nella fattispecie, nell’area che ospita la Festa dell’Unità in piazza Caricamento, in uno stand di ristorazione, sarebbero stati individuati tre lavoratori in nero, oltre ad altri due la cui assunzione non era stata regolarmente comunicata dal datore di lavoro. Da quanto consta, non risultano prese di posizione ufficiali da parte del Partito Democratico. La cosa, detto sinceramente, non sorprende, purtroppo. Il PD è un partito di “sinistra” oramai soltanto a parole, date anche le continue politiche antisociali e contro i lavoratori portate avanti in tutti questi anni (vedasi Legge Fornero).

La nobile eredità del fu PCI è andata completamente perduta a favore di politiche liberaldemocratiche ad esclusivo vantaggio ed interesse di poche ricche personalità. Le persone che ancora credono – e sostengono – sinceramente nel PD in quanto erede del fu PCI queste cose devono saperle prima che sia troppo tardi e la Storia presenti il conto. Episodi come quello qua citato non saranno dimenticati dai lavoratori.

 

Il video celebrativo delle Feste dell’Unità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *