E’ per noi un impegno prioritario e assoluto. IL 27 Giugno questo sara’ uno dei temi centrali del nostro dibattito .

images

Noi Socialisti vogliamo affrontare in modo frontale la questione della crisi complessiva della legalità nel nostro paese. Non ci vogliamo limitare solo a parlare di garantismo giuridico , vogliamo discutere seriamente della situazione di assoluta emergenza che vive lo stato della legalita’ nel nostro paese, che – soprattutto in un periodo di crisi e recessione come questo – spinge nel mezzogiorno e nelle periferie urbane generazioni intere nelle mani della economia mafiosa , e consente nell’attuale regime di stretta creditizia livelli elevatissimi di infiltrazioni nel sistema economico, tramite l’utilizzo di quantitativi enormi di proventi finanziari “Sporchi” per iniziative economiche ordinarie, a fronte di una restrizione drastica delle possibilità di finanziamenti puliti agli operatori economici .

La “Questione Criminale” e’ quindi uno dei nodi centrali dello sviluppo sociale del paese e della stessa tenuta della nostra democrazia.

Come può avere, infatti , un normale sviluppo democratico un paese in cui un buon 20% del proprio prodotto interno lordo aggregato, comprensivo di quello accertato e di quello sommerso , proviene da proventi della attività illecita della grande criminalità organizzata, che governa in modo incontrastato il tessuto sociale di 4 grandi regioni meridionali ,e di grossa parte delle principali aree metropolitane del centro-nord ?

Questo tema , che abbiamo già posto alla base del nostro dibattito il 21 Maggio a Somma Vesuviana , sara’ uno dei temi centrali delle nostre riflessioni piu’ complessive dell’assemblea di Roma del prossimo . 27 Giugno .

Noi vogliamo coniugare l’attenzione verso il rispetto delle garanzie giudiziarie con la lotta per il ripristino della legalita’ ad ogni livello, nel tessuto sociale ,e nella azione della pubblica amministrazione.

Dobbiamo garantire sempre i cittadini, sia quando sono oggetto di indagini o di giudizi , sia quando sono vittime della criminalità organizzata che schiaccia i territori ed il tessuto sociale e produttivo del paese , sia quando sono vessati da una amministrazione pubblica che trasforma la prestazione dei propri servizi al cittadino in una occasione di corruttela sistematica .

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>