L’ingresso del Movimento dei 5 Stelle nel gruppo parlamentare europeo della Left, benedetto dalla Aubry con una sua dichiarazione ufficiale che denota l’impulso del compagno Melenchon alla operazione, è un fatto politico di importanza enorme.

Da questa scelta politica di valenza necessariamente strategica potrebbero scaturire conseguenze rilevanti sullo scenario politico italiano.

Questo evento segna un passo serio, anche se da verificare nel prosieguo degli eventi, verso quel consolidamento dei 5 stelle su una trincea Antiliberista, Indipendentista e Multipolarista, che noi del Risorgimento Socialista abbiamo auspicato come necessario esito politico, fin dal momento in cui il governo Conte stipulò il trattato “via della seta ” con il governo della Repubblica Popolare Cinese.

A quella scelta di politica internazionale, rilevantissima sul terreno degli equilibri di potere economico internazionale, noi del Risorgimento Socialista abbiamo infatti dato sempre rilevanza primaria.